.
Annunci online

  albatroreloaded [ "Stavo con i piedi fortemente poggiati sulle nuvole." ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


AgoraVox Italia
Apogeonline
Arcoiris TV
Antonino Monteleone
Articolo 21
Beppe Grillo
Buongiorno
Byoblu
Caterpillar
Ciwati
Cloridrato di sviluppina
Condor
Daniele Martinelli
Dagospia
Decrescita felice
Diritto alla Rete
Enzo Di Frenna
Euronews
Factcheck
Freddynietzsche
Gad Lerner
Gennaro Carotenuto
Gianni Barbacetto
Giornalettismo
Gli antennati
Guardie o ladri
Guido Scorza
Il disinformatico
Internazionale
Invece
Italia dall’Estero
La deriva
L'Antefatto
La Voce
Limes
LorenzoC
Lost in politics
Manteblog
Metilparaben
Michele Serra
Micromega
Navi in bottiglia
Noise from Amerika
Openpolis
Paul the wine guy
Peace reporter
Piccola Italia
Piero Ricca
Piovono Rane
Punto Informatico
Satira preventiva
Scene digitali
Sconfini.eu
Strade sicure
Tempo reale
Toghe Rotte
Uguale per tutti
ViaEmilianet
Voglio Scendere
Wittgenstein
WWWomen

cerca
letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom





Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
I contenuti di questo blog sono soggetti a licenza creative commons. Le immagini sono in gran parte tratte da internet: se violassero un qualche diritto d'autore siete pregati di informarmi nei commenti al post interessato e saranno rimosse al più presto. I commenti sono in moderazione: evitando di offendere chiunque possa passare di qua verranno sempre pubblicati.

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Wikio - Top dei blog

Pageboss

 


15 gennaio 2010

Le comodissime precondizioni

Formigoni ed Errani non possono ricandidarsi?

    C’è un clamoroso rimosso dalla discussione politica e giornalistica sulle elezioni regionali: ed è l’illegittimità delle candidature di Formigoni ed Errani, in quanto il loro sarebbe un terzo mandato escluso dalla legge. Una discussione giuridica tra costituzionalisti è rimasta molto occultata. Si scontrano due diverse interpretazioni che provo a sintetizzare come se parlassi a un bambino di sei anni (e come se lo fossi io stesso). La legge che impedisce il terzo mandato è del 2004: secondo alcuni riguarderebbe quindi nel conteggio solo i mandati successivi a quell’anno, e in base a questo i prossimi eventuali mandati di Errani e Formigoni sarebbero i secondi e non i terzi. La logica elementare fa sembrare assurda questa versione: le questioni di non retroattività riguardano le applicazioni delle norme, non le loro precondizioni. Si ragionasse così, se domani si approvasse una legge per il divieto di guida ai ciechi, questa sarebbe applicabile solo a chi diventi cieco da oggi in poi: i già ciechi potrebbero guidare.
    Ma l’interpretazione della legge non è cosa di logica elementare, quindi la vicenda è giusto che sia risolta dai costituzionalisti. Anche se non si può negare la bontà di qualunque strumento che limiti a dieci anni la continuità in ruoli di questo genere per le stesse persone (che poi sono già quindici, nel caso di Formigoni: il suo primo mandato di tre è escluso dal conteggio per diversa tipologia), e l’argomento a favore dell’illegittimità ha quindi una sua forza etica oltre che giuridica. Ma soprattutto sarebbe giusto che se ne parlasse, e che la politica la affrontasse. Invece ciascuno schieramento ha il suo interesse, vuoi lombardo o emiliano, a rimuoverla. E faranno tutti finta di niente, a cominciare dai tutori della legalità part time.

[Via Wittgenstein]

    ...Mi sa che il rischio dei ciechi alla guida è piuttosto concreto...


sfoglia     dicembre        giugno

L'ALBATRO Sovente, per diletto, i marinai catturano degli albatri, grandi uccelli marini che seguono, indolenti compagni di viaggio, il bastimento scivolante sopra gli abissi amari. Appena li hanno deposti sulle tavole, questi re dell'azzurro, goffi e vergognosi, miseramente trascinano ai loro fianchi le grandi, candide ali, quasi fossero remi. Com'è intrigato, incapace, questo viaggiatore alato! Lui, poco addietro così bello, com'è brutto e ridicolo. Qualcuno irrita il suo becco con una pipa mentre un altro, zoppicando, mima l'infermo che prima volava. E il Poeta, che è avvezzo alle tempeste e ride dell'arciere, assomiglia in tutto al principe delle nubi: esiliato in terra, fra gli scherni, non può per le sue ali di gigante avanzare di un passo. Charles Baudelaire - I fiori del male


il mattinale

signori della corte

passparola

errata corrige


 

Scudo della Rete
La mappa del potere delle aziende quotate nella Borsa italiana

Cinque Domande

sentenze italiane sentenze europee

 

http://www.libera.it/flex/images/D.1401cad61410e4e28191/nienteregali_banner.gif