.
Annunci online

  albatroreloaded [ "Stavo con i piedi fortemente poggiati sulle nuvole." ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


AgoraVox Italia
Apogeonline
Arcoiris TV
Antonino Monteleone
Articolo 21
Beppe Grillo
Buongiorno
Byoblu
Caterpillar
Ciwati
Cloridrato di sviluppina
Condor
Daniele Martinelli
Dagospia
Decrescita felice
Diritto alla Rete
Enzo Di Frenna
Euronews
Factcheck
Freddynietzsche
Gad Lerner
Gennaro Carotenuto
Gianni Barbacetto
Giornalettismo
Gli antennati
Guardie o ladri
Guido Scorza
Il disinformatico
Internazionale
Invece
Italia dall’Estero
La deriva
L'Antefatto
La Voce
Limes
LorenzoC
Lost in politics
Manteblog
Metilparaben
Michele Serra
Micromega
Navi in bottiglia
Noise from Amerika
Openpolis
Paul the wine guy
Peace reporter
Piccola Italia
Piero Ricca
Piovono Rane
Punto Informatico
Satira preventiva
Scene digitali
Sconfini.eu
Strade sicure
Tempo reale
Toghe Rotte
Uguale per tutti
ViaEmilianet
Voglio Scendere
Wittgenstein
WWWomen

cerca
letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom





Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
I contenuti di questo blog sono soggetti a licenza creative commons. Le immagini sono in gran parte tratte da internet: se violassero un qualche diritto d'autore siete pregati di informarmi nei commenti al post interessato e saranno rimosse al più presto. I commenti sono in moderazione: evitando di offendere chiunque possa passare di qua verranno sempre pubblicati.

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Wikio - Top dei blog

Pageboss

 


15 gennaio 2010

Hai visto mai che poi si immedesimano...

    Viste le posizioni della Lega in tema di razza ho il legittimo sospetto che il de cuius abbia avuto la bella pensata che certi testi (scritti da autori di certe razze, poi) è meglio che non vengano fatti leggere.
    La scusa del sesso, poi,  viene sempre buona e trova fin troppo facile sponda negli abbondanti  e abboccanti bacchettoni e parrucconi italici.
    Solo che, magari mi sbaglio e faccio la figura del ciuccio, però io quel libro l'ho letto parecchi anni addietro (almeno venti) e proprio non mi sovviene alcun "passo nel quale Anna Frank descrive in modo minuzioso e approfondito le proprie parti intime e la descrizione è talmente dettagliata da suscitare inevitabilmente turbamento in bambini della scuola elementare".  Semmai, mi ricordo un passo in cui si parla dei genitali di una gatta (ma magari era un gatto) con termini tanto ingenui e teneri che mi rimasero impressi proprio per quello: una frase, in particolare, ricordo chiaramente «...e questi sono peli sparsi...».  Della gatta.  Due bambini (Anna e lui, a spanne, credo si chiamasse Peter) che parlano dei genitali di una gatta negli anni quaranta col senso del pudore di allora.
    Ma magari mi sbaglio sul "il diario di Anna Frank" .  Sul mio leggittimo sospetto, no.  Come diceva quell'altro campione, "a pensar male....".
    L'autrice di quel libro continuava a credere «nell'intima bontà dell'uomo».
    Io no.



12 novembre 2009

Ricevo e pubblico

    E' capitato anche a me! Un avvocato vuol mettere il bavaglio a Enzodifrennablog.it!
I blog che fanno inchieste sono quelli che danno più fastidio. Dopo la pubblicazione della mia video-inchiesta su You Tube "Le verità della Rete su Juan Ruiz Naupari", mi scrive l'avvocato Angelo Averni per conto dell'Associazione Inkarri e mi chiede la rimozione dei video e post su Juan Ruiz e la sua organizzazione, e mi diffida dal pubblicare altro materiale con "qualunque mezzo d'informazione"!!
    Gli ho risposto che tutto rimane dovè. Anzi, rilancio con un piccolo scoop: la sua Università Pneuma non è registrata in Italia ai sensi di legge. Un video di risposta - quello che vedete in home page su Diritto alla Rete - in difesa della libertà d'informazione in Internet, per il nostro "diritto alla Rete" senza bavagli!.
    LINK SUL MIO BLOG
http://www.enzodifrennablog.it/dblog/articolo.asp?articolo=553
    Fate girare se potete, perchè i bavagli ai blog sono sempre più frequenti in Italia! (ultimo caso Byoblu.com).
    Un caro saluto.
    ENZO DI FRENNA



9 settembre 2009

Quel che resta in tv

    La nuova stagione televisiva riparte carica di cattivi presagi.  E, guarda un po' la coincidenza, due trasmissioni che, in Rai, fanno informazione vengono subdolamente boicottate.  Annozero e Report (ma arrivera anche il turno di Presa diretta) andranno in onda, così assicurano i vertici Rai però... Però poca copertura pubblicitaria, così magari gli ascolti calano e gli si potrà dire che non vanno più bene;  però i contratti dei collaboratori a quelle trasmissioni sono sempre nell'alea (Gabanelli e co. sono addirittura esterni alla Rai che non li assume manco a morire e ogni anno devono penare pure per avere il badge per entrare!) così magari si disperdono andandoa cercarsi un altro lavoro altrove; però si leva la tutela legale (a Report) così magari la smettono di andare a rompere i coglioni ai potenti che essendo tali ti fanno causa (salvo che Report, le cause subite, le ha vinte tutte!).
    Il canone lo pago ancora perchè la legge dice che è un'imposta da pagare se si possiede una tv (o una radio) anche se la Rai non la ricevi nemmeno.  A questo punto, diventa molto semplice: è un attimo disfarsi della scatola.  E del canone!  Disobbedienza civile?  No, macchè.  Solo giramento di palle.
    Buona visione....


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. rai annozero report censura canone rai

permalink | inviato da albatro reloaded il 9/9/2009 alle 23:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


28 agosto 2009

Quel film non s'ha da vedere

    Perchè mi ritrovo a pubblicare il trailer di un film che non ho ancora visto?  Perchè, anche se fosse una cagata pazzesca (cit) ci viene negata la libertà di vederlo.  Insomma: l' ennesima censura .  La cosa grottesca è che, tra gli interpreti (tutti nel ruolo di se stessi) c'è tutta gente che se la vedo in tv manco cambio canale: spengo direttamente.  Buona visione.



9 luglio 2009

Diritto alla rete (update)

     Ricevo e pubblico:

Un messaggio a tutti i membri di Diritto alla Rete

Carissimi

vi aggiorno che la Questura di Roma ci ha rilasciato un permesso per manifestare il 14 luglio, ore 19, a piazza Navona, contro il bavaglio del DDl Alfano alla Rete e ai blogger. Presto altre info.

LE VOSTRE FOTO BAVAGLIO
Inviate una vostra foto con bavaglio (foulard, pezzo di lenzuola, ecc), scatta con una macchina digitale. Inviatela a dirittoallarete@gmail.com o caricatela sul nostro sito senzione Fotografie (con nome, cognome, nom,e del blog), così da realizzare uno slideshow o un video da diffondere in Rete. La vostra mail vale per consenso all'uso dell'immagine in tale contesto. Un caro saluto, Enzo di Frenna.

p.s. abbiamo la coperturea di alcuni importanti giornali esteri sull'iniziativa del 14 luglio. Mi raccomando: massima condivisione!!

Visita Diritto alla Rete al: http://dirittoallarete.ning.com



8 luglio 2009

Diritto alla rete (update)

    Si continua a discutere (oserei dire con profitto) e con qualche apertura istituzionale dell'argomento.
    Su Piovono Rane, sempre di straforo, sono riuscito a postare due commenti.









    Almeno statisticamente (per quel che vale la statistica), qualche brava persona da quelle parti ci deve pur essere. Pace, dunque, agli uomini di buona volontà. Teniamo alta la guardia e continuiamo sulla strada intapresa. La paura che però non riesco a scrollarmi di dosso è, però, altrove: chi rischia di perdere un mucchio di soldi con lo spostamento degli investimenti pubblicitari (e non solo) dal suo core business ai new media, non ha forse tutto l’interesse a cercare, quantomeno, di limitare i danni? Qualcuno si incazzerà per aver ri-tirato in ballo il conflitto di interessi, ma tant’è. Se la mia paura è infondata ed è solo figlia di pregiudizio, sarò grato a chiunque sarà in grado di farmela passare.

    Credo che Woland abbia centrato perfettamente il bersaglio. E credo quanto stiamo portando avanti per il 14 Luglio meriti di essere confermato, ampliato e approfondito. E ripetuto (con quale forma si vedrà; ad esempio, ma forse è una bestemmia, potrebbero scioperare su carta essere “ospitati” dai blogger….) quando e se i giornalisti faranno lo sciopero (la barca mi pare la stessa, almeno stavolta). Nell’organizzare la protesta del 14, è nato un confronto tra persone che hanno (abbiamo), fondamentalmente, una gran voglia e un gran bisogno (direi necessità) di parlarsi e, appunto, di confrontarsi. Teniamolo in caldo, facciamolo crescere e vediamo cosa ne scaturirà. Io ho la netta impressione che potrà essere solo qualcosa di buono.



4 luglio 2009

Diritto alla rete

    Ok, si parte. L'idea di Alessandro Gilioli lanciata sul suo Piovono Rane e ripresa al volo da Guido Scorza e Enzo Di Frenna ha preso seriamente forma, corpo e sostanza.  Come promesso è nato un blog di raccordo, ma è molto, molto di più (non esiste solo Facebook, a quanto pare!): dunque correre a iscriversi su Diritto alla Rete.
    E' un po' che mi interrogo sul concetto di indignazione in questo Paese... mi piacerebbe che questo fosse un caso di indignazione collettiva.
    Proviamoci!



3 luglio 2009

Ottima compagnia


    Una di quelle poche volte, nella vita, in cui mi sono sentito in ottima compagnia.  Grazie a tutti.
    E (gia da un po' che ci penso) devo trovare il tempo di riorganizzare/aggiornare il blogroll.....



2 luglio 2009

Stay tuned


    Nel suo piccolissimo, anche questo blog, è pronto a partecipare.



20 giugno 2009

Minzolinho e gli altri: szeru notizie



7 maggio 2009

Grazie Vittorio

    Ok Zio d'America, ho capito la lezione.

    Ma su questo blog i commenti restano in moderazione. Solo per evitare il rischio di trovarmi, tra i commenti, qualche bestemmia. A me lasciano indifferente, ad altre persone no. Fatte salve quelle, chiunque dovesse passare da qua, continuerà a trovare ospitalità. Aggiungo che a "l’orrido trend della blogosfera nelle quale i tenutari si autoimbrodano o accettano soltanto le voci di altri corsiti che intonano le laudi del titolare o si rafforzano l’uno l’altro nei propri pre-giudizi" manco lo conoscevo. Che ingenuo che sono, meglio così.
    Grazie di tutto, direttore, le voglio bene.



20 aprile 2009

Passate parola





15 aprile 2009

Editto 2.0

    Questo post si autocensura per non rischiare di essere "gravemente lesivo" del gusto di quanti siedono in posti di potere a nomina politica e che alla politica rispondono prima ancora che questa faccia domande.

    ...ops, mi dev'essere scappato un copia/incolla.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Vauro Annozero Censura Mauro Masi

permalink | inviato da albatro reloaded il 15/4/2009 alle 21:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


25 marzo 2009

Figli di Facebook e "censura privata"

    Rinvio, hainoi nuovamente, al blog dell'avv. Guido Scorza. Stavolta in merito al singolare "comportamento" del social network Facebook. Che tra l'altro, ma è un mio modestissimo parere, mi pare una vaccata di dimensioni epiche. Che almeno servisse per ciulare....



sfoglia     dicembre        giugno

L'ALBATRO Sovente, per diletto, i marinai catturano degli albatri, grandi uccelli marini che seguono, indolenti compagni di viaggio, il bastimento scivolante sopra gli abissi amari. Appena li hanno deposti sulle tavole, questi re dell'azzurro, goffi e vergognosi, miseramente trascinano ai loro fianchi le grandi, candide ali, quasi fossero remi. Com'è intrigato, incapace, questo viaggiatore alato! Lui, poco addietro così bello, com'è brutto e ridicolo. Qualcuno irrita il suo becco con una pipa mentre un altro, zoppicando, mima l'infermo che prima volava. E il Poeta, che è avvezzo alle tempeste e ride dell'arciere, assomiglia in tutto al principe delle nubi: esiliato in terra, fra gli scherni, non può per le sue ali di gigante avanzare di un passo. Charles Baudelaire - I fiori del male


il mattinale

signori della corte

passparola

errata corrige


 

Scudo della Rete
La mappa del potere delle aziende quotate nella Borsa italiana

Cinque Domande

sentenze italiane sentenze europee

 

http://www.libera.it/flex/images/D.1401cad61410e4e28191/nienteregali_banner.gif